News

ShareThis

L'educazione alla cittadinanza oggi

Documento finale del Corso di formazione e ricerca “Educare, oggi” che si è svolto il 16 e 17 novembre 2018 presso il Sacro Convento di San Francesco d’Assisi

L'educazione alla cittadinanza oggi

L’educazione alla cittadinanza, oggi
Documento finale del Corso di formazione e ricerca “Educare, oggi” che si è svolto il 16 e 17 novembre 2018 presso il Sacro Convento di San Francesco d’Assisi


La scuola ha il compito di formare buoni cittadini:
• consapevoli di appartenere alla comunità “glocale” (locale, nazionale, europea e mondiale);
• capaci di aderire in modo consapevole ai valori costituzionali e universali;
• consapevoli dei propri diritti e responsabilità;
• capaci di crescere e orientarsi in una società e un mondo complesso, interdipendente, in continuo cambiamento;
• capaci di prendersi cura del bene comune e della comunità cui appartiene.

Riscoprire questo compito primario della scuola, mentre si diffondono segni allarmanti di sfiducia, conflittualità, aggressività, violenza, disagio, perdita di coesione sociale, inquietudine, paura, disorientamento, solitudine, emarginazione e abbandono, è diventato irrinunciabile.

Mai come oggi appare evidente la necessità di migliorare ed estendere l’educazione alla cittadinanza per:
• contrastare la dispersione scolastica, l’analfabetismo, l’incuria, l’illegalità, la violenza, il bullismo e il cyberbullismo, i pregiudizi, i linguaggi dell’odio, gli episodi di intolleranza, aggressione, discriminazione, indifferenza, manipolazione, razzismo e xenofobia;
• costruire inclusione e coesione sociale, senso di comunità, rispetto, diritti umani, responsabilità, solidarietà, partecipazione, tessuto democratico, impegno sociale, stili di vita, produzione e consumo sostenibili.

Il paradigma valoriale di riferimento è quello dei diritti umani. La Costituzione italiana va così letta assieme al Codice internazionale dei diritti umani che si è organicamente formato a partire dal 1948 e che assume la dignità umana quale valore supremo. Il principio del suo rispetto è posto a fondamento dell’ordine mondiale e di qualsiasi altro ordinamento.

Negli ultimi anni, forti raccomandazioni sono venute dall’Onu e dall’Unesco, dall’Ocse, dall’Unione Europea e dal Consiglio d’Europa.

Un importante riconoscimento nazionale di questa necessità è contenuto nel documento “Indicazioni Nazionali e Nuovi Scenari” per la scuola dell’Infanzia e per il primo ciclo d’istruzione” (febbraio 2018).

* * *


L’educazione alla cittadinanza, in un tempo dominato dall’individualismo autoreferenziale, consumistico e possessivo, deve recuperare sempre più concretamente l’identità personale di ciascuno, quale cittadino chiamato e orientato al bene comune e per ciò stesso capace di fare “politica” dal proprio quartiere all’Onu.

L’educazione alla cittadinanza nella realtà contemporanea deve essere necessariamente multidimensionale (ovvero investire e intrecciare tutte le dimensioni della cittadinanza: da quella nazionale a quella europea fino alla cittadinanza globale) e multidisciplinare alla luce del principio dell’interdipendenza e indivisibilità di tutti i diritti umani.

La cittadinanza non è uno status concesso dallo stato ma inerisce all’essere umano. La persona, ogni persona, nascendo con dignità e diritti come proclama l’articolo 1 della Dichiarazione Universale dei diritti umani, nasce cittadina del pianeta terra: la cittadinanza universale (o primaria) è identica per ogni persona, ovunque questa si trovi.

Tutti gli studi concordano sulla necessità che l’educazione alla cittadinanza sia sistematica e venga integrata nel curricolo e nei programmi di offerta formativa di ogni scuola, dall’infanzia all’Università.

L’educazione alla cittadinanza deve essere assunta quale sfondo integratore di tutte le attività educative e di tutte le discipline, elemento chiave dell’identità di ogni scuola.

L'educazione alla cittadinanza è orientata all’azione e, per questo, deve sviluppare conoscenze, abilità, atteggiamenti e valori attraverso l’insegnamento e l’apprendimento delle discipline e lo svolgimento di continue pratiche e attività nella scuola e nella società.

L’educazione alla cittadinanza include tanti percorsi educativi. Tra questi:
• l’educazione alla pace
• l’educazione ai diritti umani
• l’educazione alla Costituzione
• l’educazione alla cittadinanza europea
• l’educazione alla cittadinanza globale
• l’educazione allo sviluppo sostenibile
• l’educazione alla democrazia, alla legalità e alla giustizia
• l’educazione alle pari opportunità.

Ciascuno di questi possibili percorsi educativi è strettamente intrecciato con gli altri che, insieme, contribuiscono a comporre nella sua ricca complessità ciò che intendiamo per educazione alla cittadinanza attiva.

I campi di esperienza e le discipline rappresentano gli strumenti culturali che la scuola utilizza, mezzi e non fini dell’insegnamento, risorse alle quali attingere, per delineare un curricolo nel quale la cittadinanza è sfondo integratore e valore guida.

In un curricolo così concepito, l’educazione alla cittadinanza promuove:
• il pensiero critico
• la responsabilità e la partecipazione
• l’empatia nei confronti della condizione e dei bisogni degli altri
• il rispetto delle differenze
• la nonviolenza
• l’uso consapevole e responsabile dei media
• l’incontro e il dialogo (interpersonale, interculturale, interreligioso, intergenerazionale, politico, sociale…)
• la fraternità (condivisione, solidarietà, tolleranza…).

La scuola è una comunità di apprendimento e di vita nella quale le persone sono centrali, e, pur nella differenza di età, di ruolo, di ambiti di responsabilità e di competenze, condividono l’amore per la ricerca, la cura delle relazioni, l’impegno nei confronti della realtà sociale e dell’ambiente, la cura della memoria e l’impegno per un mondo migliore.

Per queste ragioni la scuola è luogo di:

Diritti e responsabilità: gli studenti e le studentesse sono soggetti attivi di diritti e responsabilità.

Cittadinanza plurale e inclusiva: la scuola è spazio di reale assunzione di cittadinanza e responsabilità da parte degli studenti e delle studentesse.

Relazioni e apprendimento: la scuola è un ambiente sociale di apprendimento, nel quale si coltivano relazioni solidali e cooperative.

Didattiche improntate all’empowerment: le interazioni educative e le metodologie didattiche mettono al centro la soggettività degli studenti e delle studentesse; favoriscono il collegamento tra la scuola e la realtà, investono sulla capacità degli studenti non solo di conoscere ma anche di cambiare il mondo.

Incontro: la scuola, così intesa, è luogo d’incontro e crescita di una nuova umanità, capace di contrastare la cultura dello scarto, della competitività individualistica, del profitto come unica misura e giustificazione e di rimettere al centro la persona, nell’integralità delle sue dimensioni individuali (mente, mano, cuore) e sociali.

L’aula-mondo: la scuola apre gli orizzonti, abilitando a vivere con competenza e responsabilità nello spazio glocale. E’ il luogo nel quale si inizia a diventare, sperimentandone la ricchezza di significati, cittadini del mondo, cioè esseri umani.

LA SCUOLA PER LA QUALE CI IMPEGNIAMO E’ UNA COMUNITA’ DI PERSONE RESPONSABILI DEL BENE COMUNE.


* * *

Il documento è aperto al contributo di tutti i docenti, i dirigenti scolastici interessati

Il Corso di formazione e ricerca “Educare, oggi” è stato promosso da: Rete nazionale delle scuole per la pace e i diritti umani, Francescani del Sacro Convento di San Francesco d’Assisi, Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i Diritti Umani, Centro Diritti Umani “Antonio Papisca” e Cattedra Unesco “Diritti Umani, Democrazia e Pace” dell’Università di Padova, Scuola di Alta Formazione “Educare all’Incontro e alla Solidarietà” della LUMSA di Roma, Tavola della pace, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria, Comune di Assisi, Provincia di Perugia, Regione dell’Umbria.

Per info: Rete nazionale delle scuole per la pace e i diritti umani - tel. 335.1431868 - 075/5722148 - fax 075/5721234 email info@scuoledipace.it - www.lamiascuolaperlapace.it

Chiudi il banner dei cookies

Cliccando su OK accetti le cookies policies. Navigando in qualsiasi parte del sito dichiari di accettare l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui

Privacy Policy e trattamento dei dati personali

Informativa resa ai sensi dell'art.13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali ai visitatori del sito in questione e fruitori dei servizi offerti dalla stesso, con l'esclusione dei link esterni.

Dati di navigazione

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio del computer utilizzati che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, ed altri parametri connessi al protocollo HTTP e relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati su contatti web non persistono per più di 30 giorni.

Dati forniti volontariamente dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito, o tramite il modulo contatti presente all'interno dello stesso, comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere in seguito alle richieste, nonchè degli eventuali altri dati personali insertiti nella massiva.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.

I cookies utilizzati in questo sito rientrano nelle categorie descritte di seguito; ulteriori informazioni sono disponibili nella pagina "Trattamento dei dati e informazioni" dell'Informativa sulla Privacy.

Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.
In qualunque momento è possibile disabilitare i cookies presenti sul tuo browser. Questa operazione potrebbe limitare alcune funzionalità di navigazione all'interno del sito.

Cosa sono i Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono automaticamente salvati sui dispositivi degli utenti all'interno del browser. Essi contengono informazioni di base relativi alla navigazione internet e grazie ai browser vengono riconosciuti ogni volta che l'utente visita il sito.

Istruzioni per la disabilitazione dei cookies dai browser

Interner Explorer

Fare click su "Strumenti" e successivamente su "Opzioni Internet". Nella scheda Privacy, bloccare o consentire i cookie, e quindi salvare le nuove impostazioni cliccando su "OK".

Firefox

Dal menù "Firefox" del browser, selezionare la voce "Preferenze". Cliccare poi sulla scheda "Privacy", selezionare o deselezionare la casella "Tracciamento", oppure dalla sezione "Cronologia" selezionare la metodologia di salvataggio "Cronologia", "Cancellazione cronologia" o "Rimozione singoli cookie" . Successivamente salvare cliccando su "OK".

Google Chrome

Cliccare sul menù "Chrome" nella barra degli strumenti del browser. Selezionare "Impostazioni", successivamente selezionare "Mostra impostazioni avanzate". Nella sezione "Privacy" selezionare "Impostazione Contenuti", selezionare la modalità preferita di gestione dalla sezione "Cookie". Cliccare su "Fine" per salvare le modifiche.

Safari

In Browser delle preferenze selezionare la voce "Safari", quindi "Preferenze". Nella scheda che verrà visualizzata, selezionare la voce "Privacy" quindi nella sezione "Cookie e dati di siti web" selezionare l'opzione desiderata.

Gestione dei Cookie

Cookie tecnici

Attività necessarie al funzionamento

Questa tipologia di cookie ha natura tecnica e permette al sito di funzionare correttamente. Ad esempio, mantengono l'utente collegato durante la navigazione, nel caso in cui sia previsto l'accesso al sito tramite autenticazione, evitando così che vengano richieste le credenziali di accesso ad ogni pagina di consultazione/navigazione.

Attività si salvataggio delle preferenze

Questa tipologia di cookie permette di tenere traccia delle preferenze selezionate dall'utente durante la navigazione, come ad esempio l'impostazione della lingua.

Attività Statistiche e di Misurazione dell'audience

Questa tipologia di cookie aiuta a capire, tramite la raccolta di dati sotto forma anomina e aggregata, come gli utenti interagiscono con i nostri siti, fornendoci informazioni relative alle sezioni di navigazione, al tempo trascorso sul sito e su eventuali malfunzionamenti. Tutto ciò aiuta a migliorare la resa dei siti internet.

Cookie di profilazione di terza parte

All'interno del sito si fa uso di svariati fornitori che possono a loro volta installare cookies per il corretto funzionamento dei servizi che essi offrono. Nel caso in cui si abbia il desiderio di reperire le informazioni relative a tali cookies e sulle modalità di disabilitazione di questi ultimi, Vi preghiamo di accedere ai link elencati di seguito.

Cookies tecnici atti al corretto funzionamento di servizi offerti da terze parti


Google Maps Virtual Tour: componente web Cookie tecnico strettamente necessario
(nome del cookie: khcookie)
privacy policy

Cookies Statistici e di Misurazione dell'audience di terze parti

Questi cookie (servizi web di terze parti) forniscono informazioni anonime/aggregate sul modo in cui i visitatori navigano sul sito. Di seguito i link alle rispettive pagine di privacy policy.


Google Google Analytics: sistema di statistiche Cookies analitici privacy policy
Google Conteggio di conversioni campagne adword Cookies di conversione privacy policy

Cookie di Social Media Sharing

Questi cookie di terze parti vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all'interno del sito. In particolare, nel caso sia previsto, permettono la registrazione e l'autenticazione sul sito, la condivisione e i commenti di pagine del sito sui social, abilitano le funzionalità del "mi piace" su Facebook. Di seguito i link alle rispettive pagine di Privacy Policy.


Facebook social media privacy policy

Titolare del trattamento è Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani con sede in Via della Viola, 1 06122 Perugia.

In qualsiasi momento potete esercitare i diritti di cui all'art.7 del Codice in materia di protezione dei dati personali tra i quali accedere alle informazioni che Vi riguardano e chiederne l'aggiornamento, rettificazione e integrazione, nonchè la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco solo qualora i medesimi vengano trattati in violazione alla legge.
Potreste altresì opporVi in tutto o in parte al trattamento. Per esercitare i diritti di cui sopra indicati, potrete rivolgerVi al titolare del trattamento, all'attenzione del responsabile, contattando il numero 0544 970164 o inviando una mail utilizzando il modulo presente all'interno del sito nella sezione "Contatti".

Fatta eccezione per i dati raccolti automaticamente (dati di navigazione), il conferimento di altre informazioni attraverso moduli predisposti o email è libero e spontaneo ed il mancato invio può comportare solo una mancata soddisfazioni di eventuali richieste.

Il luogo di conservazione dei dati è il Server del provider che ospita il sito in questione, per i soli dati di navigazione e gli elaboratori presso la sede della suddetta ditta per le altre comunicazioni, ad eccezione dei cookies che sono immagazzinati nei vostri computer.

Chiudi