Deprecated: Unparenthesized `a ? b : c ? d : e` is deprecated. Use either `(a ? b : c) ? d : e` or `a ? b : (c ? d : e)` in /var/www/vhosts/lamiascuolaperlapace.it/httpdocs/wp-content/plugins/mapsvg/mapsvg.php on line 1097

Deprecated: Unparenthesized `a ? b : c ? d : e` is deprecated. Use either `(a ? b : c) ? d : e` or `a ? b : (c ? d : e)` in /var/www/vhosts/lamiascuolaperlapace.it/httpdocs/wp-content/plugins/js_composer/include/classes/editors/class-vc-frontend-editor.php on line 646
percorso Tre giorni per la cura - La mia scuola per la pace

PERCORSI

Tre giorni per la cura

Il 9, 10 e 11 ottobre 2020

Invitiamo le scuole ad aderire alle “Giornate della Cura” in programma il 9, 10 e 11 ottobre 2020 a Perugia e in tante altre città italiane. Queste tre giornate sono l’occasione per dare avvio all’insegnamento dell’Educazione Civica all’insegna dell’educazione alla cura.

E’ tempo di fare pace. E’ tempo di prenderci cura.

 
Time for Peace – Time to Care

 
 

9-10-11 ottobre 2020

 

3 giorni per promuovere
la cultura della Cura

 

Per aderire e ricevere ulteriori informazioni si prega di compilare il modulo: https://forms.gle/ivfoM7yk86rpkoRe8


 
Mai come oggi abbiamo sentito il bisogno di cura e di cure.
Il coronavirus ha messo in evidenza tre elementi essenziali della condizione umana: la nostra fragilità, la nostra vulnerabilità e il nostro bisogno di cure. Se ci ammaliamo, abbiamo bisogno di cure. Se siamo fragili, abbiamo bisogno di cure. Se siamo vulnerabili, abbiamo bisogno di cure.
 
Mai come oggi sentiamo di aver bisogno di qualcuno che si prenda cura di noi e dei nostri cari, dei nostri figli, della nostra salute, dell’economia, della nostra sicurezza, del nostro presente e del nostro futuro.
 
Mai come oggi siamo stati consapevoli del fatto che anche il nostro pianeta ha bisogno di cure e che, come ha detto Papa Francesco, non possiamo pensare di “vivere sempre sani in un mondo malato”. Dunque, oggi sappiamo che anche il pianeta ha bisogno di cure, che dobbiamo curare il pianeta malato altrimenti ci ammaleremo tutti.
 
Oggi sappiamo che, se vogliamo sopravvivere, dobbiamo inaugurare un tempo nuovo: il tempo della cura.
 
Il 9, 10 e 11 ottobre 2020 tutte le scuole sono invitate a promuovere la cultura della Cura avviando l’insegnamento dell’Educazione Civica all’insegna dell’educazione alla cura.
 
Ci sono almeno tre modi per partecipare:
 
1. coinvolgere il 9 e il 10 ottobre gli alunni/studenti in una riflessione in classe sulla Cura e realizzare una foto per dire insieme con Don Milani “Io ho Cura!”;
 
2. partecipare online al Meeting nazionale delle scuole della Cura che si svolgerà il 9 e 10 ottobre a Perugia (Le classi potranno collegarsi via zoom per seguire e partecipare ai diversi incontri e seminari in programma).
 
SCARICA LE INFORMAZIONI E IL PROGRAMMA PER PARTECIPARE ONLINE 

➡️ Programma 9-10 ottobre x Scuole
 
 
Partecipare, anche con una piccola delegazione, alla Catena Umana della pace e della fraternità da Perugia ad Assisi che si svolgerà domenica 11 ottobre 2020 – Vedi la scheda tecnica http://www.perlapace.it/wp-content/uploads/2020/09/Scheda_Catena-Umana.pdf
 
Per aderire e ricevere ulteriori informazioni si prega di compilare il modulo: https://forms.gle/ivfoM7yk86rpkoRe8
 
 
!!! Ulteriori informazioni saranno disponibili nei prossimi giorni !!!
 
 

Riflessioni sulla cura

 

La cura è essenziale per la vita e la felicità. Dove non c’è cura c’è dolore, malessere, solitudine, esclusione sociale, disperazione, malattie, degrado, abbandono, disinteresse, violenza, violazione dei diritti umani, ingiustizia. La cura è essenziale per vivere insieme.
 
La cura è il contrario dell’indifferenza e della cultura dello scarto.
 
La cura è il modo più concreto che abbiamo per fare pace in ogni momento di tutti i giorni.
 
La cura è insieme un modo di “essere” e di “agire”. La cura è prestare attenzione, rispettare, ascoltare, sentire, esserci, dare tempo, sentirsi responsabili, agire con delicatezza, mostrare comprensione, procurare all’altro ciò di cui ha necessità, dare conforto, condividere, avere coraggio. La cura è responsabilità, rispetto, amore, solidarietà, vicinanza, condivisione, gratuità, accoglienza. La cura è pensare anche con il cuore.
 
Imparare a prenderci cura di noi stessi ma anche degli altri, della comunità in cui viviamo e delle sue istituzioni, dell’ambiente naturale e del pianeta, cambia la vita, trasforma la realtà, realizza i diritti umani, costruisce comunità, rende felici.
 
La cura è essenziale per attuare i diritti umani e la nostra stessa Costituzione.
 
La cultura della cura è la cultura della pace e dei diritti umani, del rispetto, della responsabilità e dell’impegno.
 
Promuoviamo insieme la cultura della Cura!
 
 
Per aderire e ricevere ulteriori informazioni si prega di compilare il modulo: https://forms.gle/ivfoM7yk86rpkoRe8
 
 
Rete Nazionale delle Scuole di Pace – M 335.1431868 – T 075/5722148 – F 075/5721234 – email info@scuoledipace.it – www.lamiascuolaperlapace.it
 
Perugia, 28 settembre 2020
 

SCARICA LA LETTERA PER INSEGNANTI E DIRIGENTI Lett. DDSS x 3 Giorni di Cura
 
 

SCARICA LA SCHEDA INFORMATIVA Tre giorni per la cura_3

Guida per la partecipazione delle scuole alla Marcia PerugiAssisi – domenica 11 ottobre 2020

 

 

Domenica 11 ottobre 2020 si svolgerà la Marcia PerugiAssisi della pace e della fraternità. La Marcia sarà preceduta dal Meeting nazionale delle scuole per la pace e i diritti umani che si svolgerà a Perugia il 9 e 10 ottobre 2020.

 

La Marcia e il Meeting si svolgeranno:

• a 5 anni dall’approvazione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e dalla diffusione della lettera di Papa Francesco Laudato sì;
• a 25 anni dalla Conferenza Mondiale sulle Donne e dall’adozione della Dichiarazione e del Programma d’Azione di Pechino;
• a 75 anni dal lancio della prima bomba nucleare sulle città di Hiroshima e Nagasaki, dalla fine della seconda guerra mondiale e dalla costituzione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite;
• a 150 anni dalla nascita del Mahatma Gandhi.

Questi anniversari offriranno importanti occasioni per riflettere sui grandi temi e problemi del nostro tempo e del futuro che stiamo preparando (Clima e ambiente, Disuguaglianze, Lavoro, Futuro, Agenda 2030, Cura, Laudato sì, Pace, Onu, Economia e finanza, Europa, Mediterraneo, Cittadinanza 2030, Educazione e scuola, Pari opportunità, Patto educativo, Città, Armi e guerre, Medio Oriente, Migrazioni, Africa, Muri, Nonviolenza, Gandhi,..).

 

Per la responsabilizzazione dei giovani

La Marcia e il Meeting intendono contribuire alla quarta fase del Programma Mondiale delle Nazioni Unite di Educazione ai Diritti Umani (2020-2024) che è dedicata alla responsabilizzazione dei giovani.

Protagonisti della Marcia e del Meeting saranno gli alunni/studenti e insegnanti, di ogni ordine e grado, impegnati in percorsi di educazione civica, alla cittadinanza, alla pace e ai diritti umani, allo sviluppo sostenibile e alla legalità.

Tra questi, un particolare rilievo avranno gli alunni/studenti e gli insegnanti impegnati nel Programma “Io ho cura” 2019-2021: un originale programma di educazione alla cittadinanza per imparare a prendersi cura di sé, degli altri, dell’ambiente, della comunità e del mondo.

Dopo un anno di scuola dedicato alla scoperta della cultura della cura mediante la realizzazione di esperienze ed esercizi, gli alunni/studenti presenteranno i risultati del loro impegno e promuoveranno la cultura della cura autentica. La cura è il contrario dell’indifferenza e della cultura dello scarto. E’ rispetto, amore, solidarietà, aiuto, vicinanza, accoglienza, condivisione. La cura rende felici, realizza i diritti umani, crea comunità, umanizza.

La partecipazione al Meeting e alla Marcia si configura come possibilità di trasformare una visita d’istruzione di più giorni in un forte momento didattico e progettuale in cui confrontarsi, imparare, elaborare progetti e assumere impegni concreti assieme a studenti provenienti da tutta Italia.

 

Una gran bella occasione

Partecipare alla Marcia e al Meeting vuol dire fare un’esperienza unica di cittadinanza attiva, responsabilità e crescita personale da inserire nel percorso formativo di ogni studente e studentessa. Si tratta di un’occasione unica per:

1. realizzare un originale percorso di Educazione Civica, per le Competenze trasversali e per l’orientamento e/o di Service Learning;

2. promuovere il protagonismo, la responsabilizzazione e l’impegno fattivo degli alunni/studenti per il clima, la pace e i diritti umani;

3. accrescere la propria consapevolezza dei problemi del mondo contemporaneo, dei processi di trasformazione in corso, dei propri diritti e delle proprie responsabilità;

4. scoprire il senso, il significato e il valore dell’impegno per la pace, la giustizia e i diritti umani;

5. sviluppare la capacità degli alunni/studenti di comunicare, ascoltare, prendere la parola, condividere le conoscenze e dialogare con gli altri imparando ad utilizzare in modo responsabile i nuovi media;

6. sviluppare le competenze di cittadinanza degli studenti e, in particolare, la capacità di affrontare problemi difficili e complessi (per una scuola che è anche centro di ricerca e laboratorio culturale);

7. sviluppare le proprie capacità pratiche e organizzative.

 

Partecipare alla Marcia Perugia-Assisi e al Meeting vuol dire inoltre:

• partecipare attivamente alla realizzazione della più grande manifestazione per la pace e la fraternità, la sostenibilità e i diritti umani, il cambiamento e la costruzione di un mondo migliore;

• dare voce alla domanda di pace e giustizia di tanti popoli e persone;

• riflettere sul contributo che ciascuno può dare alla costruzione di un mondo più giusto e solidale;

• scoprire la bellezza e la voglia di “camminare insieme” come stile di vita attento agli altri e al bene comune;

• fare una significativa “esperienza comunitaria” alla riscoperta dei valori della pace, dei diritti umani e della fraternità.

 

La mia scuola per la pace

Organizzare la partecipazione della scuola alla Marcia PerugiAssisi e al Meeting della pace e della fraternità vuol dire:

1. dare avvio al nuovo anno scolastico all’insegna dell’educazione alla pace, ai diritti umani, alla responsabilità e alla cittadinanza;

2. valorizzare le tante attività scolastiche di educazione civica, alla cittadinanza, alla pace e ai diritti umani, allo sviluppo sostenibile e alla legalità;

3. rafforzare l’impegno per trasformare la scuola in un luogo inclusivo, dove si studia e s’impara a vivere e crescere in pace, nel rispetto dei diritti umani;

4. favorire l’incontro, il confronto e lo scambio tra gli studenti e gli insegnanti, di diverse scuole, impegnati in programmi di educazione alla pace e ai diritti umani, alla cittadinanza e alla responsabilità.

 

Giovani protagonisti del cambiamento

La Marcia PerugiAssisi dell’11 ottobre è una grande occasione per promuovere il protagonismo degli studenti di tutte le età, rafforzare le loro competenze di cittadinanza e le loro capacità organizzative.

Gli studenti, organizzati in una o più classi, sono chiamati a:

1. organizzare la Marcia PerugiAssisi e il Meeting riflettendo sulle ragioni, gli obiettivi e le proposte;

2. scegliere, in accordo con il Comitato promotore, un compito da svolgere per la preparazione e la realizzazione della Marcia e del Meeting.

 

Cosa possiamo fare?

Ecco alcune attività da progettare e realizzare:

1. Organizzare la partecipazione della propria scuola al Meeting e alla Marcia (coinvolgere altri studenti,…)

2. Promuovere la partecipazione dei giovani e dei cittadini (uso dei social media,…)

3. Promuovere la comunicazione web prima, durante e dopo la Marcia (promozione degli obiettivi, cronaca della manifestazione, interviste,…)

4. Preparare i messaggi da lanciare alla Marcia (discorsi, slogan, testi, proposte,…)

5. Gestire la partenza della Marcia a Perugia (gestire l’accoglienza, portare lo striscione di apertura, la grande bandiera della pace, i cartelli,..)

6. Preparare interventi e letture di testi, poesie,…

7. Organizzare esibizioni canore e musicali

8. Preparare cartelli, striscioni, volantini

9. Partecipare all’organizzazione del Meeting

10. Gestire la manifestazione conclusiva ad Assisi

 

INFORMAZIONI PRATICHE

La Marcia partirà dai Giardini del Frontone di Perugia alle 9.00 e arriverà alla Rocca Maggiore di Assisi alle 15.00 dove si svolgerà la manifestazione conclusiva. La chiusura della giornata è prevista alle ore 16.30.

Ogni scuola può decidere in quale modo partecipare alla Marcia. Le scuole possono:

1. effettuare l’intero percorso della Marcia (circa 24 chilometri);
2. effettuare un tratto della Marcia partendo da uno dei luoghi attraversati dalla Marcia (Ponte San Giovanni, Collestrada, Ospedalicchio, Bastia);
3. attendere l’arrivo della Marcia a Santa Maria degli Angeli e poi fare l’ultimo tratto del percorso (circa 5 chilometri);
4. attendere l’arrivo della Marcia in piazza San Francesco ad Assisi e poi fare l’ultimo tratto del percorso (circa 1 chilometro);
5. attendere l’arrivo della Marcia alla Rocca di Assisi e partecipare alla manifestazione conclusiva.

 

4 cose da fare subito per partecipare alla Marcia e al Meeting

Le scuole che intendono partecipare al Meeting e alla Marcia PerugiAssisi devono:

1. deliberare la partecipazione delle classi, degli studenti e degli insegnanti attraverso gli organi collegiali della scuola;

2. compilare e inviare la scheda di adesione ( Scheda x adesione scuole 2020) 

3. decidere e preparare le attività da realizzare in vista della Marcia e del Meeting (vedi elenco precedente);

4. prenotare l’alloggio contattando subito l’Agenzia viaggi incaricata: Brunella Marioli, SETTE8 TRAVEL Tel: 075.39.85.76 – Fax: 06.950.55.171 – E-mail: incoming@sette8travel.com.
 
 

SCARICA LA GUIDA IN PDF: Guida per la partecipazione delle scuole 2020

 
 

Invia subito la tua adesione al
Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i diritti umani
via della Viola 1 (06122) Perugia
M 335.1431868 – T 075/5722148 – F 075/5721234 – email info@scuoledipace.it – www.lamiascuolaperlapace.it

VEDI ANCHE

PROGRAMMI

NOME / TITOLO COLLEGAMENTO

PROGRAMMI

NOME / TITOLO COLLEGAMENTO

Iscriviti alla newsletter